Acciai Strutturali: s275 vs s355 – Le Differenze

L'acciaio strutturale, conosciuto anche come acciaio da costruzione, è il tipo più utilizzato. Le diverse tipologie di acciaio strutturale trovano ampia applicazione nel campo dell'ingegneria civile.

Forma e caratteristiche meccaniche dell'acciaio strutturale

acciaio-strutturale

L'acciaio strutturale subisce processi di lavorazione specifici, che ne determinano le peculiarità, la struttura e la destinazione d'uso.

Lo stato di laminazione dell'acciaio strutturale è uno dei fattori che differenzia in diverse tipologie il prodotto finito. Un apposito processo meccanico consente di ridurre una delle dimensioni delle lamine, in genere la pressione. Il d.m. 14 gennaio 2008 ha introdotto un vincolo di resistenza unitaria di rottura a trazione per gli acciai da carpenteria, identificato in relazione alla classificazione UNI EN 10025-95.
Questi laminati a caldo con profili a sezione aperta devono avere un grado di resistenza compreso tra S235 e S460, dove la S indica la tensione caratteristica di snervamento che viene rappresentata in Mpa. Appaiono quindi i codici S235, S275, S355, S450, che identificano resistenze crescenti.

Focus sull'acciaio strutturale S275

L'acciaio strutturale S275 offre buone proprietà di saldabilità e caratteristiche meccaniche discrete. Queste doti sono confermate nella sua versione S275 JR.

La desinenza JR fornisce l'indicazione relativa all'energia di resilienza, dove J identifica un'energia minima di 27 J, e la temperatura di prova della resilienza, pari a 20°C in corrispondenza della lettera R.
La saldabilità è descritta dalla maggiore o minore predisposizione di più pezzi di materiale di aderire sotto l'azione del calore. Il processo di saldatura prevede il riscaldamento del materiale fino ad una temperatura prossima a quella di fusione, per consentire alle parti a contatto di assumere una consistenza molle che successivamente aderisce a freddo.

Alla sigla S275 corrisponde un acciaio strutturale non legato per impieghi industriali, fornito in lamine trafilate a freddo, che detiene caratteristiche di idoneità generale alla saldatura.
Il suo utilizzo ottimale è previsto per la produzione di elementi di struttura a freddo, nella bulloneria e per la realizzazione di rivetti.

Focus sull'acciaio strutturale S355

L'acciaio strutturale S355 è un acciaio da costruzione non legato, adatto alla formatura a freddo sui rulli e alla bordatura.

All'acciaio strutturale S355 J2C+N corrisponde uno stato di laminazione normalizzato.
La sigla J identifica un'energia minima di 27 J.
La sigla 2 nel codice identificativo si riferisce ad una temperatura di prova della resilienza pari a -20°C. La sigla C si riferisce al particolare impiego strutturale per cui è destinato e la lettera N finale indica che il materiale ha subito una laminazione normalizzata.

Questo acciaio strutturale è impiegato nelle costruzioni navali e di veicoli ferroviari. L'acciaio S355 trova destinazioni ottimali anche per la costruzione di macchinari come gru e scavatori, oltre che nelle costruzioni edilizie e per tubature, sistemi di ventilazione e pompe.

Confronto tra acciaio strutturale S275 e S355

Le caratteristiche meccaniche dei due acciai differiscono principalmente per la maggiore resistenza alla tensione di snervamento dell'acciaio S355 rispetto all'acciaio da costruzione S275. Inoltre, la resistenza meccanica dell'acciaio S355 è superiore rispetto a quella del tipo S275. Per uno spessore della membratura fino a 40mm, la tensione di ultima rottura dell'acciaio strutturale S355 assume un valore di 510 N/mmq mentre per il tipo S275 è pari a 430 N/mmq. Queste resistenze meccaniche crescono con il tenore di carbonio presente nel materiale e diminuiscono con il crescere dello spessore delle membrature.

L'acciaio strutturale S275 ha la medesima duttilità del tipo S355. La duttilità diminuisce con il crescere dello spessore delle membrature.
Nel complesso, sia l'acciaio strutturale S275 che l'acciaio da costruzione S355 hanno buone doti di resistenza meccanica e versatilità di utilizzo.

L'acciaio S355 ha un prezzo superiore rispetto al tipo S275. Nonostante questa differenza di prezzo, l'acciaio strutturale S355 viene spesso preferito per il minore peso strutturale rispetto al tipo S275. Laddove si debbano raggiungere valori di caratteristiche meccaniche prefissati in presenza di limiti di peso complessivo.

Le scelte tra i due tipi di acciaio strutturale rispondono tuttavia anche ad altri vincoli di progetto, quali la rigidezza alla deformazione tollerabile per i lavori in corso.