Skip to content

Differenze tra Acciaio AISI 304 e Acciaio AISI 316: scelte chiave nell’Inox e i loro utilizzi

Gli acciai AISI 304 e AISI 316 sono due delle leghe più conosciute e utilizzate nelle applicazioni industriali, grazie alle loro caratteristiche uniche.

Entrambi fanno parte della famiglia degli acciai inossidabili austenitici, resistenti alla corrosione e alle macchie. Tuttavia, presentano alcune differenze fondamentali da considerare nella scelta del materiale da utilizzare per il proprio progetto.

 

AISI 304: l’acciaio inox versatile

L’acciaio inox AISI 304 è noto per la sua versatilità, ma è anche adeguatamente resistente alla corrosione per molte applicazioni.

Questa lega è composta principalmente da ferro, cromo e nichel, ma contiene anche piccole quantità di manganese, silicio e carbonio. Principalmente, l’acciaio inox AISI 304 è facile da saldare e lavorare, grazie al basso contenuto di carbonio. Tuttavia, la sua composizione gli conferisce anche proprietà come una buona resistenza alla corrosione in ambienti meno aggressivi, come quelli industriali o domestici.

L’acciaio inox AISI 304 è utilizzato soprattutto nell’edilizia, nella produzione di apparecchiature per l’industria alimentare e per il settore medico.

 

AISI 316: l’acciaio inox resistente alla corrosione

Questo acciaio è noto, invece, per la sua eccezionale resistenza alla corrosione, in particolare in ambienti marini o altamente corrosivi. Questa proprietà, più accentuata rispetto all’AISI 304, è fornita dalla maggiore quantità di cromo (circa il 16%), di nichel (circa il 10%) e di molibdeno (circa il 2-3%).

Data la sua resistenza alla corrosione, l’acciaio inox AISI 316 è particolarmente adatto per componenti di prodotti che dovranno essere inseriti in ambienti aggressivi come quelli marini, in prossimità di sorgenti di cloruri o a contatto con agenti chimici.

L’acciaio inox AISI 316 è, dunque, scelto per la realizzazione di attrezzature marine e sottomarine, di componenti per il settore chimico e di dispositivi medici di alta gamma.

 

Come scegliere tra AISI 304 e AISI 316?

La scelta tra gli acciai AISI 304 e AISI 316 dipende dalle esigenze specifiche dell’applicazione riguardanti ambiente e standard di igiene (per le applicazioni in cui è necessaria una pulizia frequente e intensiva, come nell’industria alimentare o sanitaria, l’AISI 316 è la scelta più corretta).

La principale differenza tra l’acciaio AISI 304 e l’acciaio AISI 316 è la presenza di molibdeno nell’acciaio AISI 316. Il molibdeno conferisce all’acciaio AISI 316 una maggiore resistenza alla corrosione, in particolare in ambienti marini e corrosivi.

 

In conclusione, sia l’AISI 304 che l’AISI 316 sono materiali straordinari con caratteristiche uniche. La scelta dipende dalle esigenze specifiche dell’applicazione, ma conoscere le differenze fondamentali tra questi due acciai è il primo passo per compiere una scelta informata.